Recinzione “Lo chiamavano Jeeg Robot”

10 03 2016

Schermata 2016-03-10 alle 12.26.29lochiamavenogiggrobbò

chenfatti cesta’ un pischello che core core core se butta ner tevere lo mozzica un topo ar plutonio e diventa fortissimo allora lui va a casa e se magna er danone e se penza nun ciò spicci me devo fa un bancomat eallora poi incontra na pischella coatta scocciata che je dice a te te pare da esse un coatto colla panza ma in reartà te sei popo che un supereroo te sei giggrobbò eallora poi cestà nabbanda de fiidenamignotta teribbili comannati da un pezzo defango che nun ie piaceno i telefonini bianchi che canta le canzoni damedeominghi che infatti li vole uccide e allora loro un po’ scappeno un po’ no e succedeno tutta na serie de fattacci e er pezzo defango se fa mozzica dartopo ar plutonio ner mentre che la pischella se fa mozzicà dar piombo e poi succede na cosa davero morto disdicevolissima che infatti er pezzo defango vuole fa un crimmine contro lumanità e vuole uccide tutta laggente bona der monno mettenno na superbomba in curva sud e allora giggrobbò je dice no questo è troppo mo maifatto incazzà pe davero e allora fanpo i famosi fatti der ponte della musica e gigrobbò vince e erpezzo defango va fori de capoccia.

Io pure quarche vorta me sento supereroo a roma che faccio delle cose incredibili. quanno che trovo parcheggio ar primo giro.





Recinzione “Suburra”

28 02 2016

Schermata 2016-02-22 alle 15.35.13subbura

chenfatti a subbura soprattutto dimolo piove e manco poco e allora ner mentre che piove piove piove piove piove piove piove piove ce stanno certi che vanno in giro soprattutto senza ombrello che fanno limpicci impiccissimi dee cose che uno dice eeeh ma da mo che le sapevo e allora infatti a subbura se piiano roma ma manco troppo allora poi ce sta uno che sammucchia co due pischelle e una se sente male perché se magna na carbonara de droga e allora succede la caciara e poi inizzia a spanzasse un po de gente tipo la banda dei teribbilissimi pescatori de focene co locchi de fori contro la spietatissima banda de aredatori de interni e immezo a sta guera teribbile ce sta uno cor faccione pacioccone da bono che cerca de fa fa pace a tutti e nonostante che è bonissimo nun ce riesce e je dice e daje su fate pace nun vencazzate essiate boni pure voi e intanto ner mentre ce sta er papa che ce ripenza e dice: ma semo sicuri? nun era meio fa un firm da un libbro de fabbiovolo? e allora poi piove piove piove piove e er capo aredatore se lo magna fuffi ner mentre che er bono eroe come un vero martire more sur campo de battaia. bagnato.

che infatti cuanno er monno de sotto incontra er monno de sopra vordì solo una cosa. che stai a vive in un seminterrato.





Recinzione “Guerre stellari – il risveglio della forza”

22 02 2016

Schermata 2016-02-22 alle 15.32.34gueresperlari errisvejodaaforza

Inuna galassa infrattata inunposto infame er lato scuro dei pezzi demmerda è come la peperonata de nonna. se ripropone sempre e nummore mai e allora infatti cestà naspiraporvere che scappa co dentro un pezzetto de tuttocittà che i cattivi se lo vonno pià perché nun sanno ndo sta tipo viadebbravetta eallora staspiraporvere ariva tipo inumposto servaggio e deserticissimo pieno de povertà e de miseria mesà in molise e se lo accatta na pischella caruccia che faceva errubbivecchi allastronavi pe magnasse i quattro salti in padella galattici allora poi la pischella incontra uregazzetto der lato oscuro vestito de bianco chepperò è nero che je dice capisci bene che io so confuso e allora la pischella e erregazzetto scappeno e vanno sunastronave fiat der settantasette che se scopre daesse de indiana gions e dello spinone suo. allora poi succedeno le battaie spaziali perché er lato oscuro sé inventato un forno a microonde teribbile e la pischella caruccia capisce che dentro de se stessa ce stà umpo’ de giucas casella e poi mentre che i boni stanno a vince indiana gions incontra erfiio darchettone che ie dice a papà tu pensavi davé cresciuto un fiio bravo unfiio bono ma io te lo devo dì. me faccio le spade. poi la pischella caruccia piia na nave e va a trovà un frate.

micuggino sceje sempre er lato oscuro. dice che se dorme mejo.





Josè Stacachara

19 10 2015

Josè Stacachara canta “Save it for you” – Palomba Spritz | ROMA RADIO

Si cambia: le polemiche sui presunti plagi di Josè Stacachara hanno spinto il nostro cantautore preferito a esibirsi in una lingua diversa. Un inedito in inglese. Ah, se la riconosci… “tiettelo pe’ te”.
 





Questa sera ore 21.00 canale 213 di Sky “Trigoria Night Show”

9 10 2015

Schermata 2015-10-09 alle 12.13.46





Cinepartita Roma-Barcellona

19 09 2015





#CaffèPalomba SPONZI

25 02 2015

Amatriciana