Er tempo

28 01 2008

l’appuntamento odierno con la rubrica Tempi cupi, tema : Er tempo

tempi cupi


So tempi cupi questi cupi e teribbili allo stesso medesimo istante cuasi contemporagneamente cuasi che sti tempi se mettono d’accordo pé
esse così scuri e indecifrabbili e cuello che avvorte ce vengheno addì in magnera ancora più appocalittica nun riusciamo a capillo veramente
fino nfondo chenzomma certi capoccioni se stavano appreoccupà dertempo derclima destomonno infame che pare cancerto punto sé messo aggirà nersenzo cuasi sbaiiato cianno detto state in campana che avvoi ve pare de stà nitaglia manvece stamio popo che inumpaese troppicale vaspetteno ere de siccità e de arzura arzurissima senza nagoccia daccua vaspetta ninverno che invece è nagosto callo callo dove nuntira unfilo daria manco cor ventaiio le vostre pore città saranno na savana buttate la maiia de lana e girate colle infradito daccuì alleternità emparate a
convive colle zebbre e le giraffe…
Enfatti io ioddato retta ma stinverno nummesembra così secco e così callo
Perché sò sempre tempi cupi. Ma normali. Cupi ma normali…

Traduzzione pecchì nsa e lingue:


Sono tempi cupi questi. Cupi e terribili allo stesso tempo, che tramano e ordiscono per essere allo stesso momento scuri e indecifrabili. I segnali che questi tempi ci inviano in modo così apocalittico non riusciamo a capirlo fino in fondo. Gli studiosi ci avvisano e ci mettono in guardia contro i mutamenti climatici. Il nostro mondo gira al contrario e loro ci dicono: “State attenti, voi credete di essere in Italia, invece è come se vi trovaste in un paese tropicale. Ere di siccità e di sete vi attendono. Ere senza una goccia d’acqua. L’inverno sarà come il mese di agosto, quando l’aria è immota e neanche un refolo apporta sollievo alla calura. Le vostre città saranno come una savana, potete gettare la vostra maglieria intima di lana e adoperare le scarpe infradito per tutto l’anno. Dovete imparare a convivere con gli animali tropicali, come le giraffe e le zebre”.
E allora io ho ascoltato questi consigli, ma quest’inverno, in realtà, non sembra così secco e caldo.
Perché sono tempi cupi, ma normali. Normali, ma cupi.

è possibile ammirare il direttore in tutta la sua saggezza qui:

canali.kataweb.it/kataweb-tempicupi/er-tempo

e

canali.kataweb.it/kataweb-tempicupi/2008/01/28/johnny-palomba-le-foto-rubbate

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: