Recinzione da Venezia “Un giorno perfetto”

2 09 2008

Valerio Mastandrea legge la recinzione di Johnny dal Festival del Cinema di Venezia.

UN GIORNO PERFETTO – FOCOLAIO DOMESTICO

Annunci

Azioni

Information

4 responses

2 09 2008
krusty

Ahhhh…bei tempi quelli dell’Università….quando si cazzeggiava e tutti gli anni a Settembre si andava al Festival di Venezia…e si faceva sueggiù tra il palazzo del cinema e l’hotel excelsior….ora purtroppo si lavora… sottopagati e sfruttati come delle bestie….e a Venezia nunzepo’ più annà….

6 09 2008
Lorenzo Bellucci

Un giorno perfetto…un film perfetto.

Se non fosse per la scritta in sovraimpressione all’inizio del film: regia di Ferzan Ozpetek, non sembrerebbe un altro capolavoro del cineasta italo-turco, ormai più italo che altro. Una storia forte, commovente, dove la gelosia ossessiva di Antonio (Valerio Mastandrea) marito depresso per il divorzio dalla moglie Emma (Isabella Ferrari) bella, seducente e vittima indifesa del suo ex-compagno, porta i due protagonisti ad azioni a dir poco brutali, fino all’omicidio finale. Un film dove tanti personaggi, con le loro storie si incontrano, sullo sfondo di una Roma d’oggi molto variegata, ognuno con i propri problemi e con una disperata voglia di trovare amore, perché in fondo è questo ciò che cerca ogni personaggio: amore. Protagoniste in assoluto le donne, con la loro tenacia nell’affrontare la vita, si dimostrano più forti degli uomini. Nel finale sarà proprio una “piccola donna” a salvarsi dalla morte… Eccellenti tutte le interpretazioni. Mara (Monica Guerritore) con il suo carisma pacato e la grande espressività dello sguardo, dimostra di essere una vera guida per la protagonista Emma. Adriana (Stefania Sandrelli) la madre di Emma, è un concentrato di affetto, sarà lei ad assistere la figlia dopo il divorzio, lei con la sua bontà di nonna a crescere i due nipoti. Bellissima anche l’interpretazione della dottoressa (Angela Finocchiaro) semplice nei modi, poche battute, occhi celesti come il cielo: sarà proprio lei a dare una speranza nel finale del film dopo tanta tragicità. Ottimo l’esordio di Federico Costantini, figlio stanco di avere un padre non comprensivo e ipocrita, alle prese con una futura candidatura politica, ruolo egregiamente interpretato da Valerio Binasco. Sublime la bellezza e l’interpretazione di Nicole Grimaudo, moglie infelice del politico. I bambini figli di Emma e Antonio (Nicole Murgia e Gabriele Paolino) sono semplicemente simpatici, nella storia sono molto più maturi e comprensivi degli adulti, anche se alla fine saranno delle vittime. Nel complesso il film è stupendo.

Lorenzo Bellucci
eraclelb@tiscali.it

10 09 2008
Furio Spinosi

Comunque Federico Costantini non ha esordito con questo film. E’ il suo quarto film se si esclude una fiction che ha fatto (i film che ha fatto in ordine sono “Cardiofitness” “Hotel meina” “Noi due” e “Un giorno perfetto”)

10 09 2008
vulvia

nfatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: