Recinzione “28 settimane dopo”

29 09 2008


ventottosettimaned’oppio

“pare strano a dillo
ma sto monno malato
cia’ er morbillo”

chenfatti cuesto è unfirm dacacasse sotto chenfatti cestanno certi che cianno ermorbillo incazzoso e staccano ibracci emano iditideemano aeperzone chenfatti sesà che irmorbillo incazzoso è na cosa teribbile teribbilissima allora infatti laggente scappeno e umpo’ moreno e umpo’ no. allora infatti poi cestanno uregazzino colla maiia de zidan e asorella che vanno ingiro appià pecculo imorbillesi allora poi infatti cestanno isordati che spareno aimorbillesi ndocoiio coiio eppoi leppidèmia diventa ancora più tremenna e ermonno è impericolo e forze lummanita pò diventà incazzosa appallini e allora sescopre che erregazzino colla maiia de zidan è umpo’ morbillese e umpo’ no eallora poi vanno avvedesse afinale aostadio e unsordato iedice aregazzì tu madre ciaveva pure asesta malattia eallora eregazzino zidan ie dà nacapocciata e ermonno diventa santematico incazzoso. che poi alla fine dimolo nunfaceva così paura. ma aportrona lollasciata calla calla.

duottobbedumilessette

(Savoy 18.30 sala 2 centrale)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: