Tuttopalomba: presentazione a Torino – Video

28 11 2008

da La Stampa del 27.11.2008
E Nanni legge le “recinzioni” del critico in maschera Johnny Palomba ieri al Tff

di CLAUDIA FERRERO
palomba TFFTORINO – Surreale: Nanni Moretti che declama le recensioni del critico «senza volto» o meglio con passamontagna più cappuccio più occhiali, Johnny Palomba, che prende di mira anche lui. Divertente: Nanni finalmente ride e con lui tutti quelli arrivati allo Shortbus Cafè per la presentazione di Tuttopalomba, il meglio del peggio dal 2001 al 2008 (Fandango), il «best of» delle sue «recinzioni» rigorosamente in romanesco. «Ma prima di cominciare con le scemenze, un minuto di silenzio nel giorno dei funerali di Vito Scafidi», chiede Moretti.

Quindi si comincia a raffica, e per un’ora ce ne sarà per tutti. Palombella rossa apre le danze (anche se nel libro non c’è) e giù a prendere in giro le idiosincrasie del Nanni per certi termini gergali italiani, «di quelli usati da certa intellighenzia, tipo “trend negativo”, o “chip”». Legge Moretti, naturalmente. Così come Il Caimano: «Arcaimanio cestà uncinnematografaro scoiionato che faceva ifirm zozzoni dellannisettanta tipo cebbombo iosònonatarchichio…». Tocca poi a Mio fratello è figlio unico di Luchetti: «Noi ciavemo ercore grosso mezzo fascio e mezzo rosso».

«Il mio preferito? La Passione di Cristo di Mel Gibson», confessa Moretti e Palomba, uno che si presenta come «colombiano di nascita, romanissimo di adozione», parte con «nunsecapisce gnente perché parlano in basillicatese. Ma stiamo arcinema o darmacellario?».

In romanesco sotto la Mole Antonelliana, e per capire, si salvi chi può. Capisce e ride Gianni Di Gregorio, regista del Pranzo di Ferragosto, ovvero per il Palomba «l’urtimissimo bacio… e mò lamericani escono cò unfirm sulla mummia. Cuanno uno sa solo copià….». Di Gregorio che Moretti quando lo vede lo accoglie con un «Hai vinto alla lotteria senza comprare un biglietto». Quanto al Palomba, che dall’anno scorso impera sulla Fandango web tv: «Vedete, esiste. E pensare che all’inizio si diceva fossi io, poi Ascanio Celestini, poi Valerio Mastandrea». Arriva in ordine sparso la lettura di film di oggi e di ieri, Natale sul Nilo diventa una quasi ininterrotta pernacchia, Gomorra? «È un film de fantascenza che parla demposto stragnero, come te movi te fanno ercapottino delegno». In mezzo ci sta anche la lettera in risposta alla lettera di Veronica: «Dai son sempre io, quello che ha fatto ballà tanta gente in crociera». Ma qui niente di nuovo.

Annunci

Azioni

Information

One response

24 03 2009
Tuttopalomba: presentazione a Torino - Video

[…] Originally posted here: Tuttopalomba: presentazione a Torino – Video […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: