Recinzione “Il passato è una terra straniera”

1 12 2008

corriere
il passato è una terra straniera


Erpassatoènaterastragnera


«So’ unfiio de papa’, l’asso cello’ cuanno me va’»


chenfatti astofirm cestà uregazzetto roscio pariolino cancerto momento nermentre che se stava aggiiocà dù arachidi a settemmezzo allora nermentre incontra uregazzetto coatto che iedice io mò temparo aggiocà a rubbamazzo modificato e te faccio vince i miiardi eallora semetteno aggiocà inzieme e sconfiggheno tutti effanno i trucchi teribbili tipo che sefanno locchiolino e smorfie iggesti evvincheno eallora poi però alloro nuiabbasta mai e giocheno evvincheno giocheno evvincheno giocheno evvincheno eppoi ancerto momento ieviè damagnasse la droga eallora la vanno accomprà a undiscaunt mappoi sefanno umpo’ piià lamano e fanno le cose teribbili e sdrumeno napischella eppoi fanno finta de gnente eallora poi alla fine erpariolo dice arcoatto ammazza cuanto che sei coatto sei popo no zozzone io mica so’ come te io sò pariolo e ercoatto ie dice sarai pure pariolo ma ricordete che sei roscio dentro. navorta ogiocato a rubamazzo modificato co minonna.
iottorto la penzione.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: