Recinzione “Ikea”

22 01 2009

logo classics

nadommenicallinferno

che infatti uno dice mandovai te ladommenica umpo’ così perilassatte peride peggiocà penunpenzà anasettimana demmerda? chenfatti allora io soannatio inumposto chenconfronto apocalipz nau era gardalan chenconfronto bagghedad è millanodue chenconfronto lapocalisse è nafesta collo spumante e duarachidi inufficio. io dommenicapommeriggio so annatio allichea.
allichea èmposto dove ce sta ummiardo deperzone che penza devive drento anacasa umpò demmerda eallora dice annamio allichea essecompriamo lecose carucce origginali chenuncià nessuno enfaati allora purio stavo accercà lecose origginali enfatti imobbili no maccestava unzacco deggente strana cheddiceva anvedi stomobbile sechiama laudrup! anvedi stasedia sechiama ericson! anvedi stocesso sechiama tomasson! eppoi cestaveno lecoppiette chevanno popo allichea pellasciasse chenfatti cuanno che uno sevò lascià manunzà come dillo va allichea enfatti allora poi oaperto narmadio che sechiamava lidolm eddentro ciottrovato uregazzino chestavalà da dumesi chenfatti lamadreirpadre sereno lasciati allichea estoregazzino selerono scordati allora infatti dopo umpò nuielafacevo più manunzepoteva uscì subbito allora infatti soppassato pe ergirone dellarredo ndò cestava laggente catapurtata siiportasaponi che sechiameno elveg siitappetini dercesso che chiameno elchier sopraicactus che sechiameno stromberg che secomprava cincuecento candele abbotta forze perché sobbone e seponno magnà allora poi cuanno che so riuscito aarivà alla machina cera laggente co iletti matrimognali dacaricasse massera scordata chestava cormotorino allora ancerto punto nergaragge deichea ancerto punto ovvisto iresti antichi derparcheggio antico de ichea e mepare che ce staveno iresti de uregazzino antico che lamadreirpadre antichi siccome ciaaeveno labbiga piccotetta laveveno lasciato pestrada co immano nabbusta gialla antica deichea.

micuggino seccomprato dar rigattiere zozzone uncommodino delegno vecchio. mavvabbene ostesso. sechiama brunoconti.

Lettura di Claudio Amendola

Annunci

Azioni

Information

One response

27 05 2014
Gli Ughi e la maglia nuova | centostorie – microblog sui libri per bambini

[…] mi è tornata alla mente una vecchia “recinzione” di Johnny Palomba dedicata all’Ikea: quel negozio dove andiamo tutti per arredare casa in maniera originale, salvo poi trovarci a cena […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: