Recinzione “Lo spazio bianco”

22 10 2009

Lo Spazio Bianco


lospazziobianco


“LA DISTANZA CUPA TRAMME’ E NAPUPA”


chenfatti astofirm ancerto momento cestà na bionna umpo’ tardona che fa la maestra drento anascola de tardoni cheppoi va arcinema avvedesse unfirm orendo enfatti sammucchia e aspetta naregazzina mapperò pé avvantaggiasse la fà uscì subbito e ie dice aregazzì io ciò nzacco de impicci mò te metto drento alla vetrinetta dii cornetti eddelle pastarelle e taspetto qui de fori allora infatti lei aspetta aspetta aspetta aspetta e sepenza: esseppoi staregazzina nun ie và de uscì? seppoi staregazzina nuievà de respirà? seppoi staregazzina vole restà drento alla vetrinetta a magnasse i cornetti tuttalavita? allora poi labbionna infatti va da nalunno tardone e ie dice ricordete cuello che te dichio: cuanno nun sai che scrive lascia no spazzio bianco evvai avanti. soprattutto cuanno che me fai nassegno.
micuggino cià trentatreè anni.
sta ancora drento alla vetrinetta.


diecisettemredumilennove
(Lido di Venezia, sala Grande, 21.30, anteprimissima)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: