Recinzione “50 sfumature di grigio”

24 02 2015

Link a: 50 sfumature di grigio, la video Recinzione di Johnny Palomva su Coomingsoon.it
Schermata 2015-02-24 alle 20.46.57

Annunci




Recinzione “Exodus”

31 01 2015

Link a: Exodus, la Recinzione su Coomingsoon.it

Schermata 2015-01-31 alle 17.34.24

 





Recinzione “L’amore bugiardo”

19 01 2015

Link a: L’amore bugiardo, la recinsione su Comingsoon.it

Schermata 2015-01-19 alle 13.41.23





Recinzione “Bambi”

18 11 2014

10697378_10152708948252349_7170719863299800872_oBambi

chenfatti bambi è na spece de cervetto raccomannato chenfatti siccome er padre se la comanna allora lui se penza daesse erprotagonistico eallora un giorno bambi va ingiro pella foresta colla madre che ie dice a bambi ricordate cuello che te dichio: lomo sesà è cacciatore e io nullo so perché ma me sento ce stasera vado addormì nerfrizzer. eallora alla mamma de bambi la fanno cabbrio e lui se dispiace ma manco tanto chenfatti sengrifa de da cervetta e cianno tutte delle avventure mapperò ungiorno teribbile ariveno i cacciatori che se li vonno fà alla brace ma bambi è tarmente ingrifato daa cervetta che la sarva allei e attutta la foresta e alla fine destavventura incredibbile che lamore attrionfato la cervetta fa unfiio e bambi è felice e la cervetta ie dice a bambi sei diventato nadurto ciai unfiio masoprattutto facce caso ciao umber paio de corna.

poi ungiorno pè caso mesà che bambi rincontra la madre e ie dice : a mà sei tu? eh immezzo a tutta sta polenta cuasi nun te riconoscevo.





Recinzione “Les revenants”

17 11 2014

10468619_10152810172007349_4405873349169435882_olerevenà

labbruzzo sesà è un posto misteroso e servaggio chenfatti tipo mesà a pescasserolo succede na cosa incredibbile cuasi impossibbile che infatti laggente che aveva stirato lezzampe ritorna indietro mapperò no come i zombi vorgari sdruciti colla faccia che pare na bracioletta ma invece cuà i morti torneno normali come da na giornata de lavoro che dimolo alla fine a vorte è umpo’ la stessa cosa mapperò le famiie de sti morti ritornati umpo’ se stranischeno nun so popo contentissime eallora infatti cestà na pischella roscia chera morta che torna a casa e ie dicheno a sei tornata? no no che scherzi? ce fa piacere pé carità solo che noi mò ormai seravamo organizzati tipo fatte conto che la stanzetta tua se la volevamo affittà però che cazzo dai armeno ce potevi avvisà no? chenzomma sti morti che tornano se vede che umpo’ puzzano chenfatti cestà un pischello che torna dalla regazzetta che ie dice scusa ammucchiamose però io mo sto co na guardia abbipazzienza eppoi ce sta pure uregazzino collocchi da matto che solo cuanno che lo vedi te gratti forte che fa i scherzi teribbili e va da na pischella che nantro morto iaveva mozzicato la panza. chenzomma lerevenà so limortacci nostra vostra e loro limortaccidetutti che laggente na vorta che laveva seporti sera pure detta e daje uno de meno! envece. eallora poi se scoprono tutti limpicci teribbili de pescasserolo ner mentre che i morti magnano come facoceri e i vivi se cacano sotto. e alla fine popo alla fine finissima se scopre che ce sarà la seconda serie.

chenfatti mizzìa che tutti se credevamo chera morta e seporta è ritornata viva ar matrimogno demicuggino.





Recinzione “Heidi”

16 11 2014

10712462_10152745568227349_5562347428718718431_o
aidi

chenfatti cestà naregazzina che siccome mammaeppapà ianno stirato lezzampe la manneno appascolà le pecore tipo nabbruzzo inumposto servaggio teribbilissimo eallora aidi vive cornonno e conantro pastore ingrifato drento anabaracchetta e se more de freddo e seconno me se penza pure: ma inumposto demmerda come cuesto che cazzo se ridono i monti? eallora poi invece a aidi la manneno astudià aiparioli co la teribbile signorina rotvailer che iempara ausà leposate a arzà la tavoletta a nunzalutà le caprette enzieme allei infatti ce sta na regazzina pariolina pigra che nuievà de camminà eallora poi infatti aidi ie dice alla regazzina pigra: mo tu me vedi così che paro na servaggia ma io te porto immontagna che cestà laria bona inumposto incredibbile pieno de fascino fascinoso e de natura incontaminatissima de fiori profumi de sprendidi animali chenfatti cestà ercane amucca ecaprette efarfalline lucelletti iverdi prati emontagne caa neve cestanno dellincredibbili tramonti ma soprattutto co ernonno e erpastorello famio umpo’ peruno. maché davero?

micuggino na vorta acconosciuto aidi. maddetto che nonostante la montagna è na nave scola.





Recinzione “Teletubbies”

14 11 2014

10710391_10152761969047349_1126868331437019416_o

teletabbi

chenfatti pultroppo ner monno lo sanno tutti che succedeno delle cose brutte chenfatti cestannno tante sciagure teribbili tipo la fame le nondazzioni i teremoti lasiccità emalattie e cavallette i zunami eppoi cestanno i teletabbi. chenfatti i teletabbi so na spece de aglieni che rapischeno i regazzini piccoletti chenfatti iefanno magnà de nascosto le pasticche de acido e ie fanno fà un viaggio incredibbile pizzichedelico eallora infatti sti teletabbi tutti impasticcati se chiameno: tirtiuinti uncipinti lolo e poi ce sta uno che nun sesà come se chiama chenfatti se chiama bò che poi loro stanno immezzo a umprato e se magnano i coniji alla cacciatora eppoi cianno la televisione nella panza e infatti cestanno iregazzini che saluteno e stanno drento sempre a cuarche casa orenda aredata demmerda affà cuarcosa da fattoni e cuanno che è finita te lo devi pefforza rivedé anche se taffatto schifo na spece de tortura che se nun tesei impasticcato nulla poi capì eallora poi infatti sti cuattro aliegni impasticcati se abbracciano se fanno tante coccole e te salutano e fanno ciaociao ciaociao ciaociao ciaociao ciaociao ciaociao ciaociao ciaociao come addì: te credi che te stamo a salutà pé sempre ma invece domani noi stamo de novo cuà se rivedemo perché ormai siete tutti schiavi li mortacci vostra!

pure minonno mesà era teletabbi chenfatti ungiorno ianno trovato un televisore nella panza.